Segugio Da Montagna Bavarese (Bayrischer Gebirgsschweisshund)

Nome: Bayerischer Gebirgsschweisshund
Tipo: Cane da caccia
Origine: Germania
Altezza al garrese: Minima 44 cm – Massima 52 cm
Peso: da 17 a 30 kg

Lo si direbbe abituato a vivere nei silenzi delle grandi vette e a non volerli violare: Il carattere, infatti, è proprio quello di un contemplativo e persino i suoi movimenti sono essenziali come quelli di chi sa di dover risparmiare energie preziose. Ancora oggi il Segugio da montagna bavarese ( il nome tedesco che deriva da Gebirg – montagna e schweiss – sangue, ne indica a prerogativa), continua a mantenere ben saldo il suo prestigio di cane adatto a un impiego tutto particolare. Il suo fiuto si dimostra prezioso quando occorre ritrovare gli animali selvatici che, feriti dalla pallottola, sono andati a morire lontano. La selezione fu suggerita dall’esigenza di un ausiliare di corporatura più leggera del Segugio di Hannover inadatto per l’impiego in alta uota o nei terreni scoscesi dove devono essere superati notevoli dislivelli o occorre grande agilità. Si giunse agli attuali risultati  peraltro notevolissimi – dopo numerosi incroci: ebbe successo quello fra il Segugio Hannoveriano e il Segugio tirolese.
Carattere: Accanto al cacciatore rimane immobile, partecipe all’agguato e comincia ad agire solo se viene sollecitato e invitato alla ricerca della selvaggina ferita. In questo compito, dimostra tutte le sue eccelse qualità di prezioso ausiliare. In casa si rivela guardiano così attento che anche il malvivente più astuto non riuscirà mai a sorprenderlo. Le sue reazioni, infatti, sono sempre temibili e non esita a scagliarsi anche contro cani ben più massicci e a metterli in fuga.  Con gli altri animali talvolta, è aggressivo e non rinuncia a reagire se è molestato, proprio per questo occorre tenerlo sotto sorveglianza. Ha il carattere di un dominatore, è necessario saperlo addestrare e costringerlo a ubbidire ai comandi, vincendo la sua innata caparbietà.
Aspetto: Ha un fiuto che non fallisce ed è facilmente capace di far ritrovare un camoscio o un cervo feriti seguendo le labili tracce lasciate persino molte ore prima. Molto legato ai cacciatori di montagna fino alla morte. Lo sguardo è severo e blocca immediatamente anche chi avrebbe intenzione di avvicinarsi per una carezza. Il corpo è muscoloso e asciutto. Mascelle che si serrano come tenaglie e non lasciano più la presa.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: